pop up facebook

domenica 4 maggio 2014

Primo Maggio, festa dei lavoratori con più di 10000 operaie

Approfittando della bella giornata, ieri sono andato a recuperare altre 4 nuclei da un apicoltore di Teolo.





Verso le 17:00 ci siamo messi di buona lena ad individuare le 4 regine e le abbiamo spostate nelle 4 casette "da viaggio" (quelle piccole in polistirolo, per intenderci) con un pò di api operaie e nutrici, e, dopo aver inserito per ciascuna arnia 2 telaini di covata e uno di scorte, le ho trasferite a Polverara arrivando alla formazione completa dell'apiario (5 arnie - almeno per quest'anno).

Dopo averle trasferite e verificato che avessero accettato la nuova dimora, ho offerto loro un pò di sciroppo stimolante che avevo preparato qualche giorno fa. Ecco come si presenta l'apiario:



La ricetta è di 1:1, ovvero un litro d'acqua e un kg di zucchero, fatto bollire per mezz'ora e mezzo limone per ottenere la scissione della molecola dello zucchero in fruttosio e glucosio.

(Il grafico mostra come la reazione d’inversione dello zucchero
proceda anche a temperatura ambiente, anche se più lentamente)


L'aggiunta dello sciroppo stimolante è dovuta alle giornate di brutto tempo che ci aspettano e al fatto che le famiglie sono abbastanza piccole, anche se in forma. In questo modo, spero nel giro di una decina di giorni di vedere una bella covata di nuove api, in modo da andare ad aumentare la famiglia in vista dell'inverno.
Non penso che riuscirò a fare miele per quest'anno, ma sarebbe già un ottimo risultato riuscire a far sopravvivere tutte le famiglie in modo che l'anno prossimo siamo pronti per la produzione!