pop up facebook

lunedì 15 aprile 2013

Catturare uno sciame

La cattura di uno sciame è sempre un evento emozionante. Avere la fortuna di scovare lo sciame (spesso infatti non individuandoli in tempo si "perdono") e che sia una famiglia in perfetta salute e in numero cospicuo di api non è scontato.



Quando nell'alveare si forma una nuova regina, allevata in particolari celle a pappa reale, quella vecchia, a pochi giorni dalla nascita della nuova, con una parte dell'alveare si allontana dall'alveare in cui fino a prima "regnava".

Il nuovo sciame così formato si sposta da pochi metri fino a pochi chilometri di distanza in cerca di un luogo adatto in cui rifugiarsi.

Normalmente le api si raggruppano, formando un "glomere", intorno alla regina, in luoghi riparati.


Una volta individuato, con molta cautela, l'apicoltore dovrà far in modo che la regina e più api possibili vengano catturate e inserite nel nuovo alveare razionale precedentemente preparato con qualche telaino.





Una volta catturato e verificato che la regina sia effettivamente entrata nella sua nuova casetta, verso l'imbrunire si posizionerà la casetta dove voluto. Questa operazione va fatta nella stessa giornata della cattura in quanto le api il giorno seguente registrino da subito la posizione della casa.

Ricordarsi di orientare sempre verso sud l'entrata della casetta in modo che venga irradiato l'ingresso per più ore nella giornata.